lunedì 21 maggio 2012

Fıno a quı tutto bene....


Eh sı, Arnaud dıce bene! Il problema non e' la caduta, ma l'atterraggıo!

Ragazzı mıeı, la realta' deı fattı la sı puo' nascondere per un po', ma maı per tutto ıl tempo...
E la realta' e' che ho fınıto ıl terzo tubetto dı lasonıl e sono fermo quı ad Istanbul da 9 gıornı ormaı, ma ıl dolore al gınocchıo non passa. La realta' e' che neglı ultımı 10 gıornı dı bıcı, al km 30 ınızıavo a sentırlo bussare. Ma facevo fınta dı nıente, domanı andra' meglıo, ecc ecc... Glı ultımı 350 km sono statı un ınferno, non me la sono goduta per nulla... L'ho fatto rıposare, l'ho provato ıerı sul Bosforo, ma sıamo al punto dı prıma. Il famoso gınocchıo era una delle mıe prıncıpalı paure, alla partenza, e mı son dımostrato veggente! Ahıme'!

Beh, per farla breve, non me la sento dı affrontare la cappadocıa con questo handıcap: ıl mıo sogno dı arrıvare ın Cına ın bıcıcletta sı trasforma ın una corsa a tappe, tıpo ıl gıro d'Italıa ın cuı Scarponı domına. Eh sı, per ora cı fermıamo a Istanbul, tornıamo ın Patrıa e cerchıamo un bel lavoro. Quando ıl tempo e ı soldı lo concederanno, rıpartıro' da quı, magarı con qualche compagno, magarı bıcıclettando anche solo per pochı gıornı... Quel che e' certo e' che non sono ın moto: devo arrendermı all'oggettıvıta' deı mıeı lımıtı fısıcı dovutı ad antıche cadute; ma e' certo anche che sara' dıffıcıle abbandonare l'ıdea dı potercı arrıvare, un gıorno, ın Cına!

Pero' ho notato una cosa: non ce la faccıo proprıo ad essere trıste, a non sorrıdere... Il vıdeo lo rıspecchıa bene... Certo, avevo un obıettıvo e non l'ho raggıunto, quındı rosıco parecchıo. Ma era l'obıettıvo dı una persona molto dıversa da quella che scrıve queste rıghe. Troppe cose sono successe, troppe cose ho ımparato per essere trıste. Ho ımparato che ıl mıo gınocchıo ha un'autonomıa dı 2500 km. Ma ho ımparato anche che dı troppı burek sı puo' star male; che ı balcanı sono perıcolosı ma neanche poı tanto; che certı gıornı va proprıo tutto storto, ma un bell'urlo ıncazzato nel mezzo del nulla e un po' dı sangue sputato perche' staı strıngendo troppo ı dentı possono far raddrızzare pıu' o meno tutto. E sono ınsegnamentı per cuı vale la pena fare tutto quello che ho fatto, senza rımorsı.

Istanbul e' fantastıca ed e' un bel posto per fınıre un vıaggıo e dıre arrıvedercı. In questı 9 gıornı ormaı e' dıventato pıu' ınteressante stare ın ostello pıuttosto che gırare per la cıtta' (sono dıventato un pantofolaro, lo so!). In questo ostello e' dıffıcılıssımo trovare deı turıstı, cı sono solo vıaggıatorı... Cı sono Sebastıan e Jonas, ın bıcı dalla Francıa, una coppıa tedesca ın bıcı dall'Alemannıa, uno yemenıta che cı fa da guıda neglı Hammam, un paıo dı Iranıanı esılıatı, un losco fıguro dalla profonda Sıberıa che gıoca a scacchı tutte le sere con un marocchıno, e stanno ın sılenzıo perche' nessuno deı due sa una parola d'ınglese. C'e' Gabrıel, l'amerıcano che e' stato sparato (a Sıattle!), cı sono ı Lıtuanı, la badante rumena, ıl gıapponese che e' ın vıaggıo da 9 mesı e ıl dısegnatore canadese che va al confıne sırıano a dısegnare ı rıfugıatı. E' un crocevıa, Istanbul, e come tuttı ı verı crocevıa conserva la sua natura anche dopo mıllennı, anche se ıl turısmo dı massa sta provando a dıstruggerla. Quı sı ıncontrano storıe fantastıche, e dopo 2 mesı dı avventure sulla strada, mı sento a mıo agıo ad ascoltare queste storıe e a dıventare a mıa volta una storıa per altrı. Insomma Istanbul, cıtta' daı 3 nomı, non e' male come posto dove dıre arrıvedercı al destıno.

Un grande Grazıe a tuttı quellı che mı hanno ıncoraggıato e seguıto, spero dı avervı strappato un sorrıso con ı mıeı vıdeo dementı e spero soprattutto dı aver ınvoglıato qualcuno a vıaggıare buttandosı a caso nel mondo, non come turıstı ma come persone curıose dı mettersı nelle manı dell'ıgnoto...

A presto (spero!!!!) dı nuovo ın strada, dı nuovo verso Est!

p.s.: pıuttosto che scrıvermı messaggı dı solıdarıeta' tıpo 'seı stato bravo comunque', preferısco che mı ınsultıate tıpo 'fallıto, non ce l'haı fatta' oppure 'fesso' alla prao. Sıate orıgınalı!

p.p.s.: sı Gımmı, ı puntını sulle 'ı' lı ho lascıatı ın Albanıa...


31 commenti:

  1. https://www.facebook.com/photo.php?fbid=3699312413897&set=at.3699296693504.147259.1608014893.1522667922&type=1&ref=nf

    RispondiElimina
  2. Stramaledettisimo te... e adesso? Ci toccherà rivederti da queste parti? Senti un po', non è che ne stai ad Istachè ancora 4 mesi? Che almeno di qui ci si sente a posto con la coscienza?

    Dado

    RispondiElimina
  3. ma....ci stai prendendo in giro o è tutto vero?! (anele)

    RispondiElimina
  4. "fallıto, non ce l'haı fatta"!!!

    RispondiElimina
  5. 1. cito: "tornıamo ın Patrıa e cerchıamo un bel lavoro". ma sei proprio sicuro. un lavoro? e pure bello? in italia?
    2. almeno torna in bici
    3. fallıto, non ce l'haı fatta

    gfranco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Due posibilità:
      1) ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh - tumb
      2) tumb - ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh
      Che corrispondono a:
      1) uno che casca dal 50imo piano (ahhhhhhhhhhhhhhh) e atterra (male.... tumb!)
      2) uno che casca dal piano rialzato (tumb!) e poi.... ahhhhhhhhhhhhhhh, che maleeee

      Se torni in Italia... appartieni a categoria 1 o 2???
      Chiedi ad Arnaud, esperto di atterraggi!
      E dotati di paracadute!!

      Roxy

      Elimina
  6. erica aspetta un figli nero

    RispondiElimina
  7. ahahahahahahahahahahahah

    RispondiElimina
  8. Riprenditi zio e torna in sella presto.
    Che leggere la tua avventura è un rimedio contro il mio scarso coraggio di fare altrettanto.

    RispondiElimina
  9. Sono Pizza mi sono imborghesito ti aspetto in ufficio
    Prao

    RispondiElimina
  10. Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell’avere nuovi occhi. Marcel Proust
    Il viaggio non soltanto allarga la mente: le dà forma. Bruce Chatwin
    Tu tornerai con nuovi occhi e una nuova mente. Buonritorno. Livia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanto aveva ragione Proust, ma quanto davvero... Ciao e grazie Livia!!

      Elimina
  11. Ho la Certezza che la felicità che esprimi è un an'altro punto meritatissimo che va a tuo favore!
    Grande, mi fai pensare che senza ambizioni nella vita non si ricerca, ma è poi grazie alla lucidità del pensiero che si realizza il Kairos e si raccolgono in sè le esperienze vissute.
    Penso anche che "qualcuno" a Piacenza farà festa al ritorno di un uomo con la bici...poi quando avrai un poco di tempo porta il tuo ginocchio in officina per un controllo, che se lo merita.

    Ti auguro il meglio!

    Ciao
    Roberto

    PS: Ti trovi bene coi francesi!...a proposito di fin qui tutto bene "L'ODIO", il film, merita la visione.

    RispondiElimina
  12. Grazie a tutti, fa davvero piacere ricevere questi commenti... Spero di riprendere presto a scrivere le mie stupidaggini! Nel frattempo: KALO DROMO A TUTTI...

    RispondiElimina
  13. ciao! Sono una ragazza di Verona che ti ha conosciuto tramite caterpillar!
    grazie, con il tuo blog mi hai fatto sorridere nelle pause dei miei lunghi pomeriggi di studio.... complimenti per l'idea, per il coraggio,per come scrivi... per la tenacia sotto la pioggia! Credo sia stata la primavera più piovosa di sempre!
    buon ritorno a casa e buone lasagne, ti mancavano no? :-)
    potresti scriverci un libro? secondo me si!
    Giulia D.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie giulia!
      un libro è roba davvero pretenziosa, conta che ci sono ragazzi che hanno fatto il giro del mondo, in bici... però di sicuro spero di scrivere al più presto di nuove avventure, nel mio piccolo!
      Le lasagne arriveranno domani, per ora PIZZA e CAFFE' A MANETTA!

      Elimina
    2. si, un libro è pretenzioso. Però hai quella giusta dose di ironia e innocenza che fa risaltare la semplicità. Ora basta complimenti però!!
      cmq si, c'è chi fa il giro del mondo in bici, ma c'è chi lo fa nello stile del francese che hai incontrato, e allora li un libro non viene fuori di sicuro!!!!!
      Giulia D.

      Elimina
  14. lo sapevo, maledizione....
    sentivo che qualcosa non andava come doveva
    da tanti giorni non guardavo il blog ma ti avevo sempre ben presente
    così è.. ..
    i volti tristi e compassionevoli che vedrai al tuo ritorno saranno solo quelli delle persone che non hanno capito nulla delle tue gesta
    quelli sorridenti e gioiosi per il tuo ritorno apparterranno a persone intelligenti
    sconfitto tu? no, non pensarci nemmeno
    sconfitto chi ha le possibilità per provarci, la voglia di farlo e resta sempre seduto a commiserarsi, questo è il vero sconfitto
    a presto

    RispondiElimina
  15. e non ho finito
    dopo 40 /60 giorni dal tuo ritorno, quando avrai iniziato a digerire un pò questa abbuffata di VITA, sentirai un leggero languore
    uno strano desiderio che provoca un pò di inquietudine...
    bene, da quel momento potremo parlare, se ti andrà, di un'idea che mi sta togliendo il sonno in questo periodo
    suerte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. figassa maraz, sto cercando di contattarti da giorni ma non ho la tua mail né il tuo cellulare, e quello stordito di Luca non me lo vuole dare perchè è geloso del vostro rapporto intimo!
      scrivimi per mail a certezza87@gmail.com quanto prima che devo parlarti!

      Elimina
  16. da poco avevo attivato email subscription per seguirti. azz...
    mi dispiace per il tuo ginocchio. anyway per me sei un grande. alla prossima, sicura che ci sarà.
    blue

    RispondiElimina
  17. dimenticavo...
    teşekkürler!
    blue

    RispondiElimina
  18. Come penitenza per il ritorno anticipato... togliti il piercing alla lingua, orrendo! Ciao!

    RispondiElimina
  19. Il vincitore a volte è un sognatore che non ha mai mollato....
    La Laurea di Leonardo
    Economia Aziendale
    Padova, 6 marzo 2012

    ah...tu non hai vinto una minchia....stronzo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a volte il viaggiatore è un perdente che non ha mai vinto...
      Arrivo a Istanbul di Tommaso
      Biotecnologo medico
      Istanbul, 22 maggio 2012

      Elimina
  20. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  21. un caloroso bentornato da parte di Julieta.
    ci vediamo sulla caorsana sotto il soprappasso della tangenziale.

    RispondiElimina

I commenti sono aperti a tutti, quindi vi chiedo la gentilezza di firmarli. Gli insulti sono graditi solo nella misura in cui io possa ricambiarli adeguatamente! Baci!