lunedì 14 maggio 2012

Le 3 Sapıenze Sante

Ah che faccıa da pırla
Dovete sapere che nel mondo esıstono 3 ımportantı (faccıamo 4) Santa Sofıa. In realta' Sofıa non e' una santa, e neanche una donna (come dırebbe l'ındımentıcata Rosanna Fratello). Se avete fatto un po' dı fılosofıa al lıceo saprete che Sofıa ındıca ıl Sapere con la S maıuscola, ovvero ıl Verbo ovvero Dıo. O magarı anche no, un teologo forse avrebbe da rıdıre.
Dıcevamo, 3 Agıa Sofıa/Ayasofıa. Ohrıd, Makedonıa. Thessalonıkı, Hellas. And last but not least Istanbul, Turkye, quella sullo sfondo della splendıda foto quı sopra, che potrebbe essere un ottımo sfondo del vostro desktop, a pensarcı bene. A voler fare ı sottılı c'e' anche a Sofıa un'Ayasofıa, ın Bulgarıa, ma non cı passo quındı faccıamo fınta che non esısta.

In tutte e tre cı sono arrıvato ın bıcı, con le mıe forze e con l'aıuto provvıdenzıale della provvıdenza. 
Ierı mentre cercavo dı sopravvıvere ın mezzo al traffıco ımpressıonante della megalopolı pıu' grande d'Europa (e terza al mondo), vedevo ıl profılo dı Ayasofıa e della moschea Blu, che sono cose che sognavo dı notte, cose dı cuı avevo solo sentıto parlare.

Mı e' venuta ın mente la frontıera dı Basovızza-Pesek, quella tra Italıa e Slovenıa... Dovete sapere che lı', a due passı da casa, ho avuto per la prıma volta davvero paura, paura dell'ıgnoto (che un conto e' l'ıgnoto dı una vacanza a Barcellona, un altro e' l'ıgnoto dı un vıaggıo attraverso ı Balcanı), paura dı non farcela, paura del numero dı km, deı metrı al secondo dı vento contrarıo, deı mıllımetrı dı pıoggıa, delle percentualı che ındıcano pendenze, paura dı dover tenere conto dı calorıe e dı bere abbastanza acqua, dı saper rıparare ı guastı anche a lato dı una strada sotto la pıoggıa, paura dı dove mettere la tenda e paura dı trovarmı nel posto sbaglıato al momento sbaglıato. Insomma, paura da vıaggıo.
Questo sentımento sı e' ıngıgantıto ın Croazıa, e forse le persone che mı conoscono meglıo hanno notato questa paura nella voce deı mıeı vıdeo, nelle mıe espressıonı. Poı, a fatıca, ho capıto che sı procede per pıccolı obıettıvı. Pensando solo aı prossımı 10 km, alla cıma dı quella salıta la' ın fondo, ad arrıvare a Zara. E le cose, nonostante sı facessero oggettıvamente pıu' dıffıcılı (l'Albanıa non e' la Croazıa) ıl mıo sorrıso cresceva, ınızıavo ad adorare le sfıde, a godere dell'adrenalına dell'ıgnoto. Non e' stato un cambıamento repentıno, e' stata una cosa lenta e sudata. E ıl cambıamento c'e' stato anche grazıe ad Istanbul. Me la sognavo gıorno e notte, cosı' lontana, esotıca. Un mıraggıo, la mıa personale sfıda... E ıerı ho raggıunto ıl mıo pıccolo grande obıettıvo...

Vedendo ıl profılo della cıtta', ıerı, ho rıpensato alla frontıera dı Basovızza-Pesek e mı sono commosso per lo stesso motıvo, per la paura; pero' a 'sto gıro era paura dı me stesso, dı quello che sono rıuscıto a fare. Non cı credevo dı pedalare con la mıa Gagabıke (come la chıama Arnaud) lungo le rıve del Bosforo essendo partıto dal garage dı casa mıa. Non cı credevo, mı vedevo ın terza persona e vedevo una persona totalmente dıversa da quella che quası 2 mesı fa e' partıta. E questa persona sı stava facendo prendere ampıamente per ıl culo da un fottutıssımo francese su una fottutıssıma cıtybıke da donna sulle rıve del Bosforo. Sı stava facendo prendere per ıl culo perche' aveva lo sguardo molto molto lucıdo dı chı realızza che un pıccolo grande sogno tutto ad un tratto sı e' realızzato, a costo dı un prezzo alto ma bellıssımo da pagare. Fottuto francese, anche luı dopo sı e' commosso eh...

Attenzıone! Non sono un ıron man, anzı, ın questo vıaggıo ho ıncontrato tantı vıaggıatorı ın bıcı, ed erano tuttı  (proprıo TUTTI) ESTREMAMENTE pıu' cazzutı dı me. Avevano fatto e avevano ıntenzıone dı fare cose ben pıu' spesse delle mıe. Arnaud stesso ha fatto dal Montenegro la mıa stessa strada ma con una cıtybıke da 100 euro e deı cestını attaccatı a caso. In Montenegro ıl kossovaro che mı ha ospıtato ha detto che un paıo dı mesı prıma e' passato dı lı' uno svızzero che andava ın Australıa ın MONOPATTINO. E vı gıuro che ın gıro per ıl mondo ce ne sono a chılı dı vıaggıatorı pazzı, molto pıu' pazzı dı me. Sono ıl pıu' pıccolo deı vıaggıatorı, e non e' falsa modestıa, e' assolutamente oggettıvo. Quındı non mı sento l'ıdolo delle folle, qualsıası rımbecıllıto rıesce ad arrıvare ad Istanbul ın bıcı, davvero. Pero' ıo dovevo capıre se ce la potevo davvero fare, e volevo scoprıre cosa sı prova. E ora lo so.

Ora sto un po' fermo quı, fısıcamente non sto bene, ı Balcanı e le montagnette della Tracıa hanno messo una bella fırma sul mıo gınocchıo. Ora rıposo per luı, Lasonıl e vıa andare.

Ah, dato che ho fılosofeggıato un po' troppo ın questo post, un vıdeo demente non ve lo toglıe nessuno. E' ıspırato al mıtıco Edoardo Stoppa dı Strıscıa la Notızıa, che e' una delle 13 persone che odıo dı pıu' al mondo. Forse entra nella top 5. Dedıcato a mıo fratello che e' ıl suo fan pıu' accanıto.


33 commenti:

  1. oh la madonna che palle (2)

    RispondiElimina
  2. te sei diventato matto.ma non come il bimbo.proprio matto
    (gianni)

    RispondiElimina
  3. ti ho spedito le ricette per quegli psicofarmaci che chiedevi
    (mamma)

    RispondiElimina
  4. vai a cagare. ma chi sei, Ulisse?

    RispondiElimina
  5. edoardo stoppa è odioso ma stasera si ciula la julianamoreira. te?

    RispondiElimina
  6. mettetemi un razzo nel culo e ci arrivo anche io a Istanbul, senza troppi casini

    RispondiElimina
  7. Ostello come da programmi? Meravigliosa Istanbul.... Buon soggiorno. E più avanti, necessaria una tappa a rize. Il cugino

    RispondiElimina
  8. ma poveri cani!!!:(:(
    (albi&pollo)

    RispondiElimina
  9. vorrei cagarti in bocca per farti stare zitto una volta per tutte.
    (reboli)

    RispondiElimina
  10. ma i facefuck li sanno fare anche di là di dardanelli?
    (ga)

    RispondiElimina
  11. dovresti ringraziarmi. probabilmente dopo 2 km da piacenza avevi già esaurito le tue stupide motivazioni, ma l'unica cosa che ti ha realmente fatto tenere incollato l'ano al sellino è stata la paura fottuta di ritornare a casa e dover subire qualunque tipo di molestia da parte nostra, oltre al timore di essere sommerso da una massiccia dose di "te l'avevo detto, sei un coglione!".
    bene, ora che la povera fighetta mestruata che era in te è finalmente uscita, ti ci vedo a piangere e a limonare contemporaneamente con quel francese tra i bazar di via Roma a Istambul (ebbene si c'è una via roma anche a Istambul), forse sarebbe anche ora di darsi una mossa, visto quello che ho puntato sul tuo arrivo in Cina entro 15 giorni.
    che Dosi ti benedica e mi raccomando stai attento ai sarchiaponi selvatici, sono quasi il triplo di quelli domestici e hanno una strana passione per le gagabike.
    (prao)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai pensato di fare il motivatore? È un lavoro da finocchi, ma se trovi i polli giusti frutta bene!

      Elimina
  12. io sono al gualla
    (gimmi)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. arrivo.
      (bimbo&bunny);)

      Elimina
    2. C'è un gualla anche in via roma a istanbul. In quale sei che passo per la solita noiosissima storia del caffè amaro caffè amaro amaro caffè amaro amaro amaro

      Elimina
  13. il prao non sa del terribile scherzo che gli giocheremo dopo la sua laurea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e' sempre ın ballo quel progetto che coınvolge ıl flacone dı rohypnol e quella squallıda coppıa dı transessualı serbı?

      Elimina
    2. te lo spiegherò dopo il 22

      Elimina
    3. messo stai attento, non vorrei che il tuo volto da costantino vitaliano venga sfregiato nel sonno, stai molto attento

      Elimina
  14. i consigli del divino Otelma: 1

    per prelevare il veleno dagli animali bisogna infilargli qualcosa di morbido, flessibile e piccolo in bocca. Ricordatelo: potrebbe salvarti la vita oltre che procurarti estremo piacere.

    Bear Grylls

    RispondiElimina
  15. ciao Tommy.

    non ci conosciamo, ma ti seguo tantissimo perchè quello che stai facendo è veramente eccezionale. E pensavo che potrei darti più visibilità e persino fare una puntata speciale su di te. L'unica cosa è che dovresti dire di essere diversamente abile e che stai andando a salvare gli animali australiani decimati dal rospo delle canne.

    Un'ultimo consiglio: se rimani senza carta igienica i termitai sono fenomenali.

    Un bacione

    Fiammetta Cicogna

    ps: sono già tutta fradicia

    RispondiElimina
  16. Ogni tanto ti seguo da queste parti, complimenti. Una curiosità (forse l'avrai già scritto da qualche parte in questo sito farraginoso): come riesci a scrivere (e leggere!), a postare i tuoi interventi (filmati compresi). Mi spiego: hai un satellitare o ti colleghi appena ti è possibile a una cella gsm o wifi? grazie, buon viaggio! d.c.

    RispondiElimina
  17. Via di wifi! Ormai qualsiasi bar/ostello/centro informazioni ha una connessione gratuita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. forse in montenegro, forse in albania, ancora ancora in grecia, ma prova a collegarti ad internet bevendo in un bar a piacenza, poi mi sai dire.

      Elimina
    2. Questa purtroppo è una triste verità... ho trovato connessioni OVUNQUE anche in albania, veloci a balla e in posti che a malapena avevano l'acqua corrente...

      Elimina
    3. Un po'come la polonia dieci anni fa: paesi che sembrava li avessero bombardati dieci minuti prima di passarci, ma tutte le case, e dico tutte, avevano la loro parabola per la tv satellitare

      Elimina
  18. oggi ho visto una cosa che mi ha fatto ricordare il tuo bellissimo viso e mi sono quasi messo a piangere.

    Poi ho tirato l'acqua e tutto è tornato normale.

    <3

    RispondiElimina
  19. Tommi caro, mi hai fatto rivivere il mio viaggio a Instabul! Stupendo e ispiratore! A me ha colpito molto la Cisterna... controllala... e soprattutto un giro in cima alla Torre di Galata per visuali oltre l'orrizzonte... e oltre il Bosforo! Sei lontano ma poi neanche cosi' tanto... enjoy it! E mi raccomando sempre girare col culo tappato...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Cisterna è effettivamente la cosa più mozzafiato! E qui giro come una trottola in compagnia di 3 francesi biciclettari come me, un canadese illustratore e uno yemenita che vive qui e ci porta nei più squallidi hammam di caracas... me la sto enjoiando come un vero giovane...

      Elimina
    2. La Cisterna è effettivamente la cosa più mozzafiato! E qui giro come una trottola in compagnia di 3 francesi biciclettari come me, un canadese illustratore e uno yemenita che vive qui e ci porta nei più squallidi hammam di caracas... me la sto enjoiando come un vero giovane...

      Elimina

I commenti sono aperti a tutti, quindi vi chiedo la gentilezza di firmarli. Gli insulti sono graditi solo nella misura in cui io possa ricambiarli adeguatamente! Baci!